Chi Sono

Psicologa iscritta all’Ordine degli Psicologi del Lazio e Psicoterapeuta (https://www.ordinepsicologilazio.it/albo/michelaterrasi/). Il mio lavoro psicoterapeutico si basa su fondamenti teorici e tecnici propri dell’Analisi Transazionale, integrato a modelli e tecniche di matrice Cognitivista e di CBT di terza generazione. 

Per diversi anni ho lavorato presso il Centro Clinico del Dipartimento di Psicologia-Sapienza Università di Roma e presso il Consultorio Familiare della ASL-RM2. Sono autrice e coautrice di diverse pubblicazioni scientifiche relative alla regolazione delle emozioni e alla verifica dell’efficacia di training per la promozione del benessere e della salute e per la prevenzione delle condizioni di disagio psicologico.

Attualmente
Svolgo la professione di Psicologa Psicoterapeuta privatamente e porto avanti il lavoro di ricerca clinica presso il Dipartimento di Psicologia-Sapienza Università di Roma

A Chi Mi Rivolgo
Sia a persone che hanno bisogno di lavorare su condizioni di disagio emotivo quali ansia, stress, attacchi di panico, depressione, che a persone che hanno bisogno di incentivare e promuovere il proprio benessere e la propria salute in un’ottica integrata. 

Una Visione Olistica Della Persona
Se stiamo male fisicamente ci possiamo sentire frustrati, stanchi, stressati o molto tristi. Se ci sentiamo stressati, ansiosi o molto frustrati possiamo percepire tensione muscolare, frequente accelerazione del battito cardiaco, mal di pancia, stanchezza. Se ci sentiamo sereni e realizzati possiamo percepirci energici, propositivi, con maggior voglia di fare. Numerose evidenze scientifiche mostrano come le condizioni emotive e psicologiche impattano fortemente sia sul benessere percepito e la qualità della vita, che sulla salute delle persone. In particolar modo, la letteratura scientifica evidenzia una forte relazione tra condizioni di disagio psicologico con i disturbi cardiovascolari, gastrointestinali, cutanei, disturbi del sonno (insonnia), tensione muscolare, aumento e diminuzione di peso. 

PRENDERSI CURA del proprio benessere psicologico comporta dunque benefici su TUTTA la persona: la mente ha bisogno del corpo e il corpo ha bisogno della mente perché siamo corpo e siamo mente e l’uno non può prescindere dall’altra!

Ho bisogno di psicoterapia perché ho cominciato a guardare solo fuori.
Ho bisogno di psicoterapia perché cadere otto volte, nello stesso piccolo abisso non può mai essere una casualità bensì causalità.
Ho bisogno di psicoterapia perché il mondo è un abito che ultimamente mi sta straordinariamente male, perché il mondo è un abito e chissà, un divano forse è il camerino giusto.
Ho bisogno di psicoterapia perché cerco nel piacere un modo per riempire tutti i vuoti che ho nell’anima e voglio conoscere questi vuoti per riempirli, con parole di amor proprio, con carezze a me stesso.
Ho bisogno di psicoterapia perché la mia voglia di divorare il mondo è finita quando ho sentito che
il mondo si impegnava a divorare me, e qui non c’è retorica, qui c’è qualcuno che deve imparare che vivere non è essere pranzo né commensale e non si può sperare che sia il mondo ad impararlo.
Ho bisogno di psicoterapia perché vedo cose e non è bello vedere in te quello che tanto ti infastidisce vedere negli altri, perché a volte sento che nessuno fa parte di me.
Ho bisogno di psicoterapia perché sono un uomo normale che lavora più del normale, per brillare più del normale, com’è normale in questo sistema e mi sto rendendo conto che normale non ha
niente a che vedere con il naturale.
Ho bisogno di psicoterapia perché gli anni mi hanno reso odiosamente responsabile e crescere non deve consistere solo nel viaggiare il paese delle responsabilità. Deve consistere anche nel vivere in pace con le tue ferite, in pace con il tuo passato, in pace con le persone.
Ho bisogno di psicoterapia perché pensavo di aver già cancellato tutto ma la vita ti consegna i problemi pezzo a pezzo e ha sempre un altro regalo pronto per essere aperto, per farti crescere ancora un po’.
Ho bisogno di psicoterapia perché ultimamente non ho saputo aprire questi regali.
Per tutte queste ragioni so di aver bisogno di psicoterapia e sono già al lavoro, in cerca di uno psicologo”.
Tratto da “tutti i miei futuri sono con te”. Marwan (2016).

Ho bisogno di psicoterapia perché ho cominciato a guardare solo fuori.
Ho bisogno di psicoterapia perché cadere otto volte, nello stesso piccolo abisso non può mai essere una casualità bensì causalità.
Ho bisogno di psicoterapia perché il mondo è un abito che ultimamente mi sta straordinariamente male, perché il mondo è un abito e chissà, un divano forse è il camerino giusto.
Ho bisogno di psicoterapia perché cerco nel piacere un modo per riempire tutti i vuoti che ho nell’anima e voglio conoscere questi vuoti per riempirli, con parole di amor proprio, con carezze a me stesso.
Ho bisogno di psicoterapia perché la mia voglia di divorare il mondo è finita quando ho sentito che
il mondo si impegnava a divorare me, e qui non c’è retorica, qui c’è qualcuno che deve imparare che vivere non è essere pranzo né commensale e non si può sperare che sia il mondo ad impararlo.
Ho bisogno di psicoterapia perché vedo cose e non è bello vedere in te quello che tanto ti infastidisce vedere negli altri, perché a volte sento che nessuno fa parte di me.
Ho bisogno di psicoterapia perché sono un uomo normale che lavora più del normale, per brillare più del normale, com’è normale in questo sistema e mi sto rendendo conto che normale non ha
niente a che vedere con il naturale.
Ho bisogno di psicoterapia perché gli anni mi hanno reso odiosamente responsabile e crescere non deve consistere solo nel viaggiare il paese delle responsabilità. Deve consistere anche nel vivere in pace con le tue ferite, in pace con il tuo passato, in pace con le persone.
Ho bisogno di psicoterapia perché pensavo di aver già cancellato tutto ma la vita ti consegna i problemi pezzo a pezzo e ha sempre un altro regalo pronto per essere aperto, per farti crescere ancora un po’.
Ho bisogno di psicoterapia perché ultimamente non ho saputo aprire questi regali.
Per tutte queste ragioni so di aver bisogno di psicoterapia e sono già al lavoro, in cerca di uno psicologo”.
Tratto da “tutti i miei futuri sono con te”. Marwan (2016).

Sento

Sento

  • Il battito cardiaco accelerato
  • Sudo molto
  • Le mie giornate sono molto faticose
  • Una cosa allo stomaco che pesa
  • Qualcosa che opprime il petto
  • Difficoltà a respirare
  • Qualcosa che si muove su tutto il corpo

Penso

Penso

  • Tanto e sembra che il mio cervello non stacca mai
  • Sempre all’esito peggiore così mi preparo alla delusione
  • Spesso alla cosa giusta da fare
  • «Non posso sbagliare»
  • Sono spesso indeciso/a e non so mai quale decisione prendere
  • «Ho un carattere ansioso»
  • Difronte a situazioni nuove penso spesso a come comportarmi

Mi comporto

Mi comporto

  • Sistemo e/o pulisco spesso anche quando non è necessario
  • Prima di dormire molti pensieri
  • Mi muovo velocemente e frettolosamente
  • Faccio tantissime cose in una giornata senza godere di quello che faccio
  • Mi preparo benissimo per ogni cosa che devo affrontare
  • Corro a destra e sinistra per riuscire a fare tutto
  • Sbuffo spesso
  • Passo molto tempo ad organizzare le cose della mia vita
  • Non riesco mai a finire quello che mi sono prefissato/a di fare o faccio di tutto per riuscirci costi quel che costi
  • Parlo tanto e/o velocemente e/o gesticolo molto

Cos’è

Cos'è

Questo potrebbe essere

ANSIA